PROTEZIONE TEMPORANEA PER I CITTADINI UCRAINI - MODALITA'

Pubblicato il 14 marzo 2022 • Emergenza
Si comunica che la direttiva 2001/55/CE prevede il rilascio di un permesso di soggiorno per protezione temporanea al fine di offrire protezione immediata alle persone che ne hanno bisogno.
 
Pertanto, i profughi ucraini non devono più fare la dichiarazione di presenza, bensì richiedere  la protezione temporanea (validità 1 anno) presentandosi in Questura (tutti, compresi i minori) con:
- 2 foto tessere
- passaporto
- dichiarazione di ospitalità
- dati dell'ospitante
- certificati di nascita dei minori
 
Se non conoscono la lingua italiana è necessario che vengano accompagnati da qualcuno che li supporti.
 
A coloro che sono arrivati in Italia prima del 24 febbraio u.s. (ossia prima dello scoppio della guerra) verrà invece riconosciuta la protezione speciale, oppure l'asilo, oppure, se si sono ricongiunti ad un familiare regolarmente soggiornante in Italia, un permesso di soggiorno temporaneo.
 
Per monitorare efficacemente la situazione e il suo sviluppo, ed al fine di migliorare il più possibile l'assistenza complessiva durante questa fase emergenziale, la dichiarazione di ospitalità di cittadini ucraini, che va obbligatoriamente presentata entro 48 ore dall'arrivo all'Autorità di Pubblica Sicurezza, va fatta esclusivamente utilizzando il modello allegato.
modello-art-7-286-1998-cittadini-ucraini
Allegato formato pdf
Scarica